ed è come se il mondo fosse sempre più piccolo e io prigioniera consapevole e consenziente non facessi altro che guardare la vita che passa, da questa finestra……..come il tempo, irrimediabilmente meschino e rapido, nel suo andare senza sosta e senza tregua….altrove.
vestito_rosso

Comments 5 Commenti »

da_usare

Leggi questo articolo »

Comments 7 Commenti »

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le Coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le Tue.

scale

Comments 143 Commenti »

9

Leggi questo articolo »

Comments 4 Commenti »

anima

Leggi questo articolo »

Comments 11 Commenti »

st3

Leggi questo articolo »

Comments 7 Commenti »

addio

Leggi questo articolo »

Comments 4 Commenti »

assenza

Leggi questo articolo »

Comments 16 Commenti »

only1

 

Leggi questo articolo »

Comments 3 Commenti »

will kill you…toomuch

Comments 1 Commento »

fran4

Dormo e sdormo…

il silenzio della casa tocca l’infinito.

Sento cadere il tempo,

goccia a goccia,

e nessuna goccia

che cade

si sente cadere.

(f.pessoa)

Comments 3 Commenti »

nontamo

 

 

“Saprai che non t’amo e che t’amo
perché la vita è in due maniere,
la parola è un’ala del silenzio,
il fuoco ha una metà di freddo.”

 Leggi questo articolo »

Comments 3 Commenti »

 

dream3

Cappellaio: “Credi ancora che sia un sogno è così?”
Alice: “Ma certo, è un’invenzione della mia mente.”
Cappellaio: “questo vorrebbe dire che io non sono reale.”
Alice:”Temo di si sei solo il frutto della mia immaginazione…Non mi sorprende che io sogni uno mezzo matto.”
Cappellaio: “Ma dovresti essere mezza matta per sognare me.”
Alice:”evidentemente lo sono…Mi mancherai quando mi sveglierò.”

Comments 30 Commenti »

masso

 

Leggi questo articolo »

Comments 4 Commenti »

rosa

  Leggi questo articolo »

Comments 15 Commenti »

desiderio

Leggi questo articolo »

Comments 31 Commenti »

vivere

la Vita

fino all’ultima

goccia

 

gocce

 Leggi questo articolo »

Comments 39 Commenti »

love1
 Leggi questo articolo »

Comments 25 Commenti »

missyou1
 Leggi questo articolo »

Comments 51 Commenti »

only

 

 

Leggi questo articolo »

Comments 1 Commento »

love Leggi questo articolo »

Comments 5 Commenti »

manu

 

 

Leggi questo articolo »

Comments 1 Commento »

marghe

 

Leggi questo articolo »

Comments 4 Commenti »

iwantyou

 

 

Leggi questo articolo »

Comments 49 Commenti »

sadness1

 

 

 

Leggi questo articolo »

Comments 5 Commenti »

bacio5

 

Leggi questo articolo »

Comments 15 Commenti »

pensoate

Ti penso
e la solitudine
affonda i suoi passi
nel deserto della mia anima

Ti penso
e gocce d’inchiostro
inesorabili e indelebili
lasciano lacrime nere
sulla carta e sul cuore

Ti penso
e il respiro lento
sa di dolore
possente e prepotente
come la tua ASSENZA

 

Comments 22 Commenti »

550

 

Leggi questo articolo »

Comments 2 Commenti »

gelosia

____________________

Gocce ruvide
Graffiano i pensieri

Lacrime di inchiostro
insinuano dubbi
in una mente folle
Illogica
Irrazionale
Infuocata

Dove sei?
La Gelosia scava solchi
profondi nel cuore
provocato
devastato
divorato

dalle tue
provocazioni….

Comments 1 Commento »

oltre

______________________________

Oltre ogni limite

Oltre il bianco perimetro

di confini apparentemente invalicabili

Oltre le parole

Oltre i giudizi

Oltre le paure

Oltre i pregiuudizi

Oltre i sogni

Oltre la realtà

Oltre la logica

Oltre ogni definizione

Oltre l’immaginazione….

…Noi..

Comments 6 Commenti »

labirinto

________________ Leggi questo articolo »

Comments 12 Commenti »

Nostalgia!

Ho nostalgia perfino di ciò che non è stato niente per me,

per l’angoscia della fuga del tempo e la malattia del mistero della vita.

Volti che vedevo abitualmente nelle mie strade abituali: se non li vedo più mi rattristo;

eppure non mi sono stati niente, se non il simbolo di tutta la vita.

     Io sono la periferia di una città inesistente, la chiosa prolissa di un libro non scritto. Non sono nessuno, nessuno. Non so sentire, non so pensare, non so volere. Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi. Da una botola situata lassù, sto precipitando per lo spazio infinito, in una caduta senza direzione, infinitupla e vuota.

     E io, proprio io, sono il centro che esiste soltanto per una geometria dell’abisso;

sono il nulla intorno a cui questo movimento gira, come fine a sé stesso, con quel centro che esiste solo perché ogni cerchio deve possedere un centro.

 Io, proprio io, sono il pozzo senza pareti ma con la resistenza delle pareti, il centro del tutto con il nulla intorno.

     Quello che ci circonda diventa parte di noi stessi, si infiltra in noi nella sensazione della carne e della vita. Un raggio di sole, una nuvola il cui passaggio è rivelato da un’improvvisa ombra, una brezza che si leva, il silenzio che segue quando essa cessa, qualche volto, qualche voce, il riso casuale fra le voci che parlano: e poi la notte nella quale emergono senza senso i geroglifici infranti delle stelle.

Alla fine di questa giornata rimane ciò che è rimasto di ieri e ciò che rimarrà di domani;

l’ansia insaziabile e molteplice dell’essere sempre la stessa persona e un’altra.

     Nuvole…

Esisto senza che io lo sappia e morirò senza che io lo voglia.

Sono l’intervallo fra ciò che sono e ciò che non sono,

fra quanto sogno di essere e quanto la vita mi ha fatto essere.

(f.pessoa)

Comments 6 Commenti »

happiness

______________________________

Tu..  lieve come un soffio

come il respiro

impercettibilmente indispensabile

Tu .. improvviso

 come un brivido

attraversi la mia anima

incanti i miei sensi

dissolvi le mie inquietudini

Tu mi rapisci dal mondo

e mi doni sorrisi

che credevo perduti

“E se fosse per sempre ? mi stupirei

Ma se fosse per sempre ne gioirei”

Comments 54 Commenti »

hope
__________________________
______________________________-
Come posso dire se la tua voce è bella
so soltanto che mi penetra
e mi fa tremare come una foglia
e mi lacera e mi dirompe.
Cosa so della tua pelle e delle tue membra,
mi scuote soltanto che sono tue,
così che per me
non c'è né sonno né riposo,
 finché non saranno mie. .
(Karin Boye)

Comments 5 Commenti »

 

1

__________________

Nel silenzio della notte

la  tua voce come un eco

danza tra i miei pensieri…

rimbalza frenetica nella mente

per poi fermarsi all’improvviso

e, lenta, avvolge sinuosamente

la mia solitudine

fino a soffocarla

e dolcemente

ucciderla

 

Comments 2 Commenti »

 

blue2

____________________________

E’ miele la Luna stanotte
che avvolge le parole
e scolpisce sogni …
in questo silenzio stellato
sorseggiano gli occhi
scintille di speranza…
gocce ardenti di emozioni…
anestetizzato il cuore
si abbandona al delirio
e lascia una traccia
di eterna presenza..

Comments 4 Commenti »

solo

________________________________

Ci ho visto te tra queste parole il  ritornare a casa con l’infinito negli occhi e trovarsi fra palazzi, pubblicità, limiti, regole, città….
ci ho visto te tra queste parole e il tuo modo di vivere, ma soprattutto quello di sentire, percepire, vedere le cose intorno…
il mondo visto coi tuoi occhi non è facile da spiegare, ma un pò lo sento, empaticamente riesco a sentirlo … è qualcosa di immenso e profondissimo lo so, so che tu non solo scruti il mondo ma lo senti, senti il suo richiamo e ti lasci travolgere, ed è quella la libertà più grande e irrazionale a cui la tua anima aspira che coccia continuamente con il -dovere- con il -quietovivere- con le ossessionanti gabbie d’acciaio dei vincoli sociali.. le aspettative, i ruoli, cento status di cui faremmo voentieri a meno.
se dovessi scegliere una parola direi che anche tu come me sei un sognatore….
ma anche i sogni sono a volte qualcosa di estremamente complesso e controverso. sono a volte impregnati di quella malinconia che il vero sognatore non può non sentire, non può non soffrire, ed è un dolore più forte e importante di quello fisico, è uno squarcio dentro che non si riesce ad ignorare…

e più il sogno ti porta in alto e più lo senti, più voli e più ti ferisci…

ma di tornare con i piedi a terra proprio non puoi, non vuoi, ti rifiuti… perchè tu come me non riusciresti  a vivere un minuto nel buio dell’inutilità e del superficiale….

sognatori eternamente combattutti tra il diritto di vivere e il dovere di essere …
Credo che nel testo di questa canzone ti ci troverai molto, e più o meno dice quello che io penso di te, l’idea che mi son fatta dei tuoi pensieri… e anche la semplicità del video mi ha colpita…
questa è la mia dedica

 
la sento come se l’avessi scritta io
la sento profondamente mie e la sento vicinissima a te…. 

 

Download Video
…ti voglio bene…

Comments 3 Commenti »

jungle

____________________________

Forse le cose stanno esattamente così:

quelli che vale la pena di amare veramente sono quelli che ti rendono estraneo a te stesso.

 Quelli che riescono a estirparti dal tuo habitat e dal tuo viaggio e ti trapiantano in un altro ecosistema,

riuscendo a tenerti in vita in quella giungla che non conosci

e dove certamente moriresti se non fosse che loro sono lì e ti insegnano i passi,

i gesti e le parole:

e tu,

contro ogni previsione,

sei in grado di ripeterli.

(a.baricco)

Comments 2 Commenti »

atomo

_____________________________________________________________________

l’ho sentita per la prima volta questo capodanno in piazza a Bologna live, una pioggerella sottile quasi impercettibile, tantissima gente e tutta carica… e loro con una grinta che è diventata tutt’una cosa con il pubblico che cantava, gridava, danzava su queste note, su queste parole, che rimbalzano nella mia mente da stamattina senza che io possa fermarle, senza che nemmeno riesca a pensare di volerle fermare…. allora quando la  musica chiama non c’è altro da fare che darle ascolto e trovare un senso…. e io il mio direi proprio di averlo trovato! quando un sentimento t’invade, puoi ribellarti, puoi ignorarlo, puoi inventarti quelsiasi cosa per cercare di sfuggirvi, non ci riuscirai… perchè è dentro “ogni atomo” ….meravigliosamente dentro ogni tuo atomo!

 

Download Video

Hai le carte e passi
giocati i tuoi assi
punta pure cio' che hai
pensi troppo a cosa fai
perche' a quelli come noi
serve spazio ed aria sai
troppo poco quel che c'e'
troppo poco anche per te 

Sei uguale a me
altro che no
sei come me
in ogni atomo

Maledetti fragili
che si fanno scrupoli
che si sciupano da se
siamo vuoti a perdere
Ma stavolta e' colpa tua
prendi al volo e metti via
che di donne come te
lascia stare non ce ne'e' 

Sei uguale a me
altro che no
sei come me
in ogni atomo

Sei uguale a me
altro che no
sei come me
in ogni atomo 

Hai le carte e passi
giocati i tuoi assi
in due il rischio e' minimo
siamo in condominio
Che chi mangia polvere
lascia i denti mordere
perche' quelli come noi
non li schiacceranno mai
e se ti abbandonerai
io ti curero'
Medicine come noi
non le inventeranno mai
siamo soci
I'll give you all my love 

Sei uguale a me
altro che no
sei come me
in ogni atomo 

Comments 87 Commenti »

presenza

___________________________

Non importa che non ti abbia,
non importa che non ti veda.
Prima ti abbracciavo,
prima ti guardavo,
ti cercavo tutta,
ti desideravo intera.
Oggi non chiedo più
né alle mani, né agli occhi,
le ultime prove.
Di starmi accanto
ti chiedevo prima,
sì, vicino a me, sì,
sì, però lì fuori.
E mi accontentavo
di sentire che le tue mani
mi davano le tue mani,
che ai miei occhi
assicuravano presenza.
Quello che ti chiedo adesso
è di più, molto di più,
che bacio o sguardo:
è che tu stia più vicina
a me, dentro.
Come il vento è invisibile, pur dando
la sua vita alla candela.
Come la luce è
quieta, fissa, immobile,
fungendo da centro
che non vacilla mai
al tremulo corpo
di fiamma che trema.
Come è la stella,
presente e sicura,
senza voce e senza tatto,
nel cuore aperto,
sereno, del lago.
Quello che ti chiedo
è solo che tu sia
anima della mia anima,
sangue del mio sangue
dentro le vene.
che tu stia in me
come il cuore
mio che mai
vedrò, toccherò
e i cui battiti
non si stancano mai
di darmi la mia vita
fino a quando morirò.
Come lo scheletro,
il segreto profondo
del mio essere, che solo
mi vedrà la terra,
però che in vita
è quello che si incarica
di sostenere il mio peso,
di carne e di sogno,
di gioia e di dolore
misteriosamente
senza che ci siano occhi
che mai lo vedano.
Quello che ti chiedo
è che la corporea
passeggera assenza,
non sia per noi dimenticanza,
né fuga, né mancanza:
ma che sia per me
possessione totale
dell’anima lontana,
eterna presenza.
(P.Salinas)

Comments 1 Commento »

incontrollabile

________________________________________________________________

…e poi ci sono quei giorni in cui caso comincia a giocare con le parole, gli eventi, i ricordi, la musica… e tutto sembra portati nella stessa direzione,con la stessa sensazione di leggerezza,  di un’armonia da favola,…

quei giorni che non hanno bisogno di parole ma solo di sensazioni, di piccoli gesti, di anima e di cuore.. un cuore libero, un cuore che sa volare ma che molto spesso dimentica come farlo, un cuore che si nasconde al buio per paura della Luce..

da qualche giorno mi capita che la prima canzone che -casulmente- trovo in radio diventa il mio tormentone della giornata. Oggi la “magica scatolina dalle onde trasparenti” mi ha proposto più volte la voce di Irene Grandi… e tra le sue canzoni ne ho trovata una che proprio mi rapisce, mi travolge, che mi ha dato una grinta, una carica emotiva, una voglia di dire, fare, scrivere, creare che non sentivo da tempo…

Mi ci voleva,

si

mi ci voleva proprio!!

Bello ogni tanto lasciare libere le emozioni libere di essere, essere e basta!

 

 

Comments 60 Commenti »

vortice di pensieri

_____________________________________________

Sgorgano incessanti

irrazionali, impavidi,

assurdi, improvvisi,

deliranti pensieri

da una mente vorticosa

sognante,  assente

Sgorgano pensieri

Che corrono veloci

Nell’apparente immobilità di una foto,

nell’inspiegabile profondità

di quel verde sconosciuto sguardo,

nella inarrestabile curiosità

di vedere un luogo senza tempo,

un tempo senza schemi ,

perimetri da ignorare

e nella più assoluta semplicità

superare…

 

Comments 1 Commento »

Ovunque
come pulviscolo di pensiero
come frammento d’emozione

come riflesso d’anima

come briciola di poesia

come luce di sorriso

come accenno di presenza

..

gocce d’inchiostro:

Tracce di me

tracce

Comments 51 Commenti »

La notte si scioglie
in gocce d’inchiostro
da ogni parte
fuggono le stelle
in quella meteora
ci ho visto il tuo viso

inchiostro

 

___________________________________________

 

 Il giorno raccoglie
gocce d’inchiostro
e con la magia
della polvere di stelle
le trasforma in rugiada
che riflettono
lo strano colore
dei tuoi occhi

Comments 1 Commento »

 

inquietudine

_____________________________________ 

A volte le cose, gli avvenimenti, sembrano accadere per caso, ma il caso non è mai casuale, è li che ti aspetta a modo suo. Vuol dire che alle volte il caso aspetta proprio te e non per caso, ma per destino appare come caso. Cogli il positivo che il caso per destino ti offre (A.Baricco).

 

 

 

E’  straordinario come il “caso” riesca a porci di fronte a situazioni inaspettatamente sorprendenti.

è straordinario vivere emozioni attraverso occhi che non sono i tuoi, almeno non quelli fisici…

penso alla giornata di ieri e sorrido, e lascio un post per congelare altre emozioni nel tempo

per fermarlo ancora una volta ….

Non aggiungo altre parole, non sono brava ultimamente a tradurre il liguaggio dell’anima.

ma volevo dirti Grazie per il regalo che mi hai fatto, stoffa pregiata per vestire di nuovo il mio blog…

e ancora grazie per l’emozione che mi hai trasmesso…. semplicemente.

Comments 4 Commenti »

23 febbraio 2010

23 febbraio 2010

ciò che avevo da dirti, l’ho detto a piccole dosi in tutta la giornata con semplici gesti di presenza ma fatti col cuore. E il riassunto credo tu l’abbia capito quale sia: precipiterei nel buio se non ci fossi tu a illuminare sempre la mia Vita!

Buon compleanno Salvo!

Comments Commenti disabilitati

il mio io … intricato labirinto in cui ci si perde,
io stessa mi ci perdo se voglio tentare di esplorarlo….
una frase cammina nella mia mente da ieri sera e non ne vuole uscire….
"mi diventa bianco il cervello se non la smetto di ricordare",
la prima cosa che mi viene in mente se non devo pensare a te Francesco,
se non devo pensare ai figli o ai genitori
è la neve…
una cosa di questo mondo la neve, vero…
ma la sensazione che è capace di evocare
-la neve-
non lo è di certo.
quel silenzio che non è semplice silenzio, quel cielo punteggiato da cento, mille, milioni di fiocchi bianchi e luminosi…. la sensazione di leggerezza, di lentezza, come di chi assapora un pasto squisito cercando di capire ogni ingrediente, captarlo, memorizzarlo…
ma soprattutto gustarlo…..
la sensazione di libertà, la libertà di affidarsi al vento, di scendere piano, ma nel proprio volo guardare il mondo tutto in tante diverse prospettive…
centomila fiocchi di zucchero filato che rendon bianco ogni orizzonte facendoti sentire un puntino, che con gli occhi si libra pure e in quel bianco alla fine si fonde e si confonde, per non esser più fiocco ma neve…
la Neve.
ma sai cosa c’è di strano?
la neve è per antonomasia un qualcosa di passeggero, transitorio, destinato a sciogliersi e diventare altro…
ma a me fa pensare all’infinito, "all’oltre"…
forse sarà il suo aspetto, quel manto soffice e accogliente, forse sarà quel volo non lo so.
Ma stanotte il mio io è un fiocco di neve che seppur conosce il suo limite e la sua fine, seppur sa che la sua vita da cristallo volante finirà nel momento in cui si unirà al bianco tutto…
magari immagina di dover/poter mutare in qualcosa nuovo, diverso, un’altra forma, un altro stato, un altro ciclo….
lui, quel fiocco di neve lo sa….
ma se guardi i suoi occhi ci vedi l’infinito…
perchè finchè sarà li,
in quel volo,
LUI sarà infinito!

e forse è semplicemente questo che cerca stanotte… un volo….infinito finchè dura!

Comments 2 Commenti »


06/10/2009

Leggi questo articolo »

Comments 2 Commenti »

"Cosa desideri tu?
Di certo non puoi voler essere felice, perchè è facile e noioso.
Non puoi desiderare solo di amare, perchè è impensabile.
cos’è che vuoi, eh?
vuoi giustificare la tua vita – viverla nel modo più intenso possibile.
E questo è al tempo stesso, una trappola e un’estasi.
Guardati dal pericolo e vivi la gioia,

Leggi questo articolo »

Comments 3 Commenti »

 

Leggi questo articolo »

Comments Commenti disabilitati